mercoledì 2 settembre 2015

LET'S START! | SI RICOMINCIA!!

2 settembre, perché il giorno #1, che sia di gennaio o di settembre, non si lavora, o comunque non si lavora mai sul serio!!






















Lo START!, però, è quello di ieri, di una mattina in cui ci alza dal letto senza gru e senza sveglia, ci si guarda intorno, si annusa l'aria del mattino, e si punta al verde.

E se il mare non è più a portata di mano, fortuna che a quattro passi c'è un bosco in cui perdersi, splendente di smeraldo, e con lanterne da Campi Elisi.

Si ricomincia con il piede giusto!
Quello che da il via ad una corsa rigenerante, che disintossica i piedi stanchi di affondare nella sabbia, e la testa e le spalle dalla musica assordante e dai troppi mojito bevuti responsabilmente, perché alla fine, diciamocelo, se si è felici si può ballare tutta la notte anche da sobri! 
E poi l'abbiamo capito che un cicchetto ci sta, ma cinque sono troppi 
(ma questo poi riguarda l'età).







L'importante è fermarsi ogni tanto, e guardarsi intorno. Respirare, recuperare le energie, e ricaricarsi di colori e di emozioni. Quando impariamo a godercele, le emozioni, non c'è niente che possa turbarci davvero, e niente che possa rubarci il tempo!

E' solo dopo essersi fermati veramente, che si può veramente ricominciare a ballare! 
ooopppsss.... a lavorare!!





martedì 21 luglio 2015

Lavori in corso_"Har- the sequence of Deb′o·rah"

Secondo video del progetto - installazione "Har-".

Note di regia:
Liberamente ispirato alla figura della profetessa israelita Deborah, dal Libro dei  Giudici, il  video intende narrare una sequenza o, simbolicamente, un  canto.
Una  performance atta a rappresentare il pensiero  di  una  donna o, più semplicemente, di un essere umano.
Una domanda, alla base di questo progetto:
"gli umani, di cui ogni giorno osserviamo le scelte e le azioni, quanto  osservano  i  propri  pensieri?  E  noi?"
Ciò  che  gli  uomini  guardano  sono  le  espressioni.  E la  poesia  sta nel  pensiero.  Deborah  è  consapevole  che  tale  riflessione  sia  letta  da  Dio  e  per  questo  è  a  Lui  che dedica il suo canto, a Colui il quale ne  conosce  tutte  le  intime inclinazioni  e che  ci  invita,  liberamente,  a  "guardarci"  un  po'  più  in  profondità.


Le  azioni  di  noi  uomini  sono  incredibili  ed  le nostre espressioni estremamente varie. Quanto riusciamo veramente a leggerle? 
Il video non è di certo un documento  sulle  sinapsi umane,  ma   la  performance  di  Silvia  Bruni.
Deborah  l'israelita  è  stata  "un  Giudice",  ed  insieme  a  Dio  ha  vinto  una  guerra. 
"Ma  quale  guerra posso  vincere  da  solo?  e  quale  esempio  mi  insegna  l'antichità?"
Ancora  in  lavorazione,  il  video  avrà  una  durata  massima  di  4' .
E'  stato  girato  in  totale  work  in  progress  al  teatro  Lolli  di  Imola - Bologna.



Un ringraziamento particolare va all' associazione TILT  Teatro di  Imola  (BO).

Altri ringraziamento vanno allo scultore Antonio Canova, a Silvia Bruni, performer già presente in Har- da Sofonia, ed al personaggio di Deborah.

regia_ Donato  Arcella
performer_ Silvia  Bruni
tech_ Luca  Tanieli



Donato Arcella_
- IVHAM '15 New Media Arts Festival - Madrid - Spagna, Fest invitado Magmart - Napoles.
- Overflow Transborda '15 Videoart  Alcobaca - Portogallo
- Streaming Festival video art - L'Aja ( NL ) and BOX Videoart Project - Visualcontainer    Milano - Italy. '14
- Human Rights? Internazionale di Arti visive Trento - Italy. '14
- XXXFuorifestival - Arte,  video  e  altre  culture…  Pesaro-Urbino  Italy. '14
http://www.premioceleste.it/donatoarcella